Campagna “Porta Assange nelle biblioteche”

L’invenzione della stampa, un po’ come sta accadendo oggi con internet, rivoluzionò il mondo, a cominciare dal modo in cui leggiamo e pensiamo. L’effetto più dirompente si ebbe con la limitazione della censura: controllare il contenuto dei libri diventava sempre più difficile e la libera circolazione delle informazioni portò a riforme che migliorarono notevolmente la nostra vita.

Risulta essere universalmente importante tanto che la libertà di stampa viene tutelata anche dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo: 

Art. 19 “Ogni individuo ha diritto alla libertà di opinione e di espressione incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere.”

Il perchè dovrebbe essere chiaro a tutti: la finalità della libertà d’espressione e della libertà della stampa, è il miglioramento della vita umana. 

Ma ora quella stessa libertà di stampa è sotto attacco, con l’incriminazione di Assange per le sue pubblicazioni. Si sta tentando di metterle un bavaglio al nostro Diritto di Sapere.

Lo sa bene la giornalista Stefania Maurizi che, con il suo saggio “Il potere segreto: perchè vogliono distruggere Julian Assange e WikiLeaks”, ripercorre, in maniera minuziosa e fattuale, il caso giudiziario di Julian Assange, anch’esso giornalista d’inchiesta.

Noi attivisti del gruppo Free Assange Italia abbiamo scelto questo testo da promuovere nelle biblioteche italiane perchè risulta essere il più completo.  Non solo tratta della rivoluzione riguardante la sicurezza delle fonti giornalistiche operata da WikiLeaks grazie all’utilizzo della crittografia, ma sopratutto ci apre gli occhi sulla storia del giornalista Julian Assange: dagli abusi e irregolarità della giustizia svedese e inglese alla diffamazione chirurgica promossa dagli Stati Uniti d’America.

Abbiamo già portato il testo nelle biblioteche di: Torino, Bussoleno, Perugia, Castellamonte, Cuorgnè e Ponte San Nicolò. 

Invitiamo tutte le persone che condividono la nostra lotta per la libertà del giornalista Julian Assange a partecipare all’iniziativa “Porta Assange nelle biblioteche”, seguendo queste semplici istruzioni:

-Verifica se nella biblioteca della tua città è presente il saggio di Stefania Maurizi “Il potere segreto”

-Contattaci all’indirizzo e-mail: info@freeassangeitalia.it

-Dopo aver seguito le nostre istruzioni su come avere il libro, concorda un appuntamento in biblioteca per la consegna

-Firma la liberatoria per la donazione, ove richiesto, e scatta una foto! 

-Inviaci la foto con il tuo nome, la città e il nome della biblioteca. Verrà pubblicata sui nostri canali Facebook, Twitter, Telegram e Friendica (Fediverso)

Alessia Pesando

di FREE ASSANGE Italia

Lascia un commento